Legionella: il batterio «viaggia» in tubature e condizionatori

La legionella prolifera soprattutto in ambienti acquatici caldi. Il contagio avviene sempre per via aerea, esclusa la trasmissione interumana o per via alimentare (acqua potabile)

L’ultimo ritrovamento è avvenuto nel carcere di Brissogne, in provincia di Aosta. Ma nell’ultima decade di maggio, i richiami sui giornali locali erano stati diversi e diffusi: da Brescia, dalle province di Ferrara e Vicenza, da Roma e da Monza.

Negli ultimi mesi la legionella ha fatto capolino in tutte queste province: in scuolepiscinecarceri e palestre. Non c’è un’epidemia in corso, ma la fase dell’anno che stiamo vivendo è quella in cui si registra il maggior numero di casi di infezione.

A provocarla un piccolo batterio che ama l’acqua e le temperature elevate (tra 25 e 42 gradi), si trasmette per via aerea ed è in grado di scatenare febbre e polmoniti che, se non curate per tempo, possono portare anche alla morte.