Perché fa bene sanificare un sistema di climatizzazione con il metodo AIRsana®?

Spesso ci preoccupiamo dell’aria che respiriamo all’aperto,
ma è altrettanto importante quella che inspiriamo negli spazi chiusi.
Per questo è bene sanificare con regolarità.

sanificazione sistemi di climatizzazione

Elimina
Virus e Batteri
dai sistemi di climatizzazione

Bastano solo 5 secondi
di vapore per eliminare
la carica mesofila.

sanificazione climatizzatori

Riduce i rischi
di malattie infettive,
come la legionellosi

Lo shock termico elimina gli agenti patogeni, anche il batterio della legionella.

certificato di sanificazione

Certificazione
con tampone pre
e post intervento

Garanzia
di sanificazione unica

sanificazione con vapore

Un metodo
totalmente
ecologico

Niente sostanze chimiche,
solo vapore. Limita i consumi
e le emissioni di CO2 nell’aria.

sanificazione condizionatori

Allergy Free.
Alleato di salute
e produttività

Un ambiente di lavoro salubre
favorisce il rendimento
dei lavoratori, di oltre il 30%.

sanificazione condizionatori

Fa bene al risparmio:
oltre il 40% in meno
in bolletta

Un sistema pulito consuma
meno, un investimento per
a salute e l’ambiente.

Sanificare non significa solo eliminare batteri e virus dalle superfici e nell’aria.
È molto più di una normale pulizia profonda e di una semplice igienizzazione.


Sanificare un sistema di climatizzazione vuol dire soprattutto migliorare le prestazioni e rimetterlo in condizione di garantire aria sana per il benessere di chi la respira ogni giorno.

Da anni abbiamo a cuore la qualità dell’aria, molto prima del COVID-19.

L’interesse verso la qualità dell’aria indoor è aumentato durante la pandemia di Covid-19, ma noi ce ne occupiamo da sempre. Test di laboratorio hanno certificato che al vapore bastano 5 secondi per eliminare la carica virale, batterica e fungina dai sistemi di climatizzazione trattati.

Lo shock termico riduce il rischio di legionellosi.

Il metodo AIRsana® si è dimostrato efficace anche contro la legionella, batterio che vive in acque stagnanti fra i 5,7 e i 55 °C, in presenza di sedimenti e incrostazioni come quelle che interessano impianti idrico-sanitari, serbatoi e punti di condensa di tubature di condizionamento e umidificatori.
L’infezione si propaga tramite l’aria, potenziale vettore di goccioline contaminate che, se inalate, diffondono la malattia: nel 2018 ha colpito decine di persone, ha portato a diversi casi di decesso e all’apertura di un’indagine per “epidemia colposa” a carico di ignoti.

Sanifica l’aria dentro
e migliora anche
quella fuori.

Il tuo migliore alleato per la sostenibilità: – 40% di consumi ed emissioni di CO2

La sanificazione AIRsana® migliora notevolmente le prestazioni dei sistemi di climatizzazione: azzera gli sprechi e abbatte i consumi fino al 40%. Questo risultato ha un grande impatto positivo anche sull’ambiente, perché si traduce in una vertiginosa riduzione delle emissioni di anidride carbonica nell’aria.


Nel mondo 1/4 dell’energia viene prodotta per rendere confortevoli gli spazi chiusi, se tutti i sistemi di climatizzazione fossero sanificati con AIRsana®, nell’aria ci sarebbero tonnellate di CO2 in meno.


AIRsana® è anche Ecofriendly, perché NON impiega sostanze chimiche ma solo acqua e vapore.


Insomma, possiamo tranquillamente sostenere che AIRsana® è la scelta più green per chi vuole vivere in un ambiente sano e su un pianeta meno inquinato.

Una garanzia che solo AIRsana®
ti può dare.


AIRsana® garantisce una sanificazione unica, effettuando un cross-checking che rileva la variazione della flora microbiologica prima e dopo l’intervento, grazie a un prelievo a tampone per ogni singola unità sanificata, che permette di misurare la carica batterica presente nel sistema di climatizzazione.
Solo dopo aver valutato i risultati del test, eseguiti esclusivamente in laboratori accreditati Accredia (Ente Unico Nazionale di accreditamento designato dal Governo), il nostro tecnico potrà appore sull’impianto il tagliando che certifica la migliore sanificazione raggiungibile per il tuo sistema di climatizzazione, quella del metodo AIRsana®.

Sick Building Syndrome – SBS

La sindrome da edificio malato non fa bene al lavoro.

D.lgs 81/08 Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

La sanificazione degli impianti di climatizzazione, per quanto previsto dal testo unico sulla tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (DLgs 81/08), deve essere sempre garantita, non solo in questo periodo storico, e deve essere assicurata grazie ad un adeguato programma di manutenzione (DPR 74/2013). Si può quindi affermare che l’attività di sanificazione degli impianti rientrano a pieno titolo nelle normali attività di manutenzione.

Allergeni, batteri, muffe, concentrazione di metalli pesanti e polveri sottili possono essere la causa della proliferazione di microrganismi patogeni responsabili di diversi sintomi nei luoghi di lavoro, tra questi: irritazione oculare, irritazione delle vie respiratorie, irritazione cutanea, cefalea, febbre e sonnolenza. Sintomatologie che intaccano la qualità della vita e influiscono sul rendimento dei lavoratori.

Questa sindrome è responsabile di assenteismo (fino al 3%) e del calo della produttività personale che può raggiungere il 33%.
La sanificazione diventa quindi un ottimo investimento, sia per garantire la salute ai propri dipendenti sia per non compromettere l’efficienza dell’azienda.

L’aria sana ha un costo ma con AIRsana®c’è solo da guadagnarci.

La sanificazione di un sistema di climatizzazione influisce inevitabilmente anche sull’economia aziendale o famigliare. Ma anche in questo caso il metodo AIRsana® ha innumerevoli benefici.

sanificare condizionatori

Il sistema di climatizzazione torna alle condizioni ottimali di funzionamento riducendo* sensibilmente i consumi.

sanificazione sistemi di climatizzazione

La sanificazione di pompe di calore e unità di scambio interne ed esterne, migliora
le prestazioni dell’intero sistema nell’ambiente indoor e porta a un notevole risparmio di energia.

sanificazione condizionatori

Una buona manutenzione allunga la vita di un sistema di climatizzazione e riduce i costi di investimento per nuove macchine.

E per le imprese ci sono anche i risparmi fiscali.

Fino al 28% di riduzione dei costi INAIL.


È previsto uno sconto sul premio INAIL dedicato alle aziende (operative da almeno un biennio) che eseguono interventi per migliorare le condizioni di sicurezza e igiene dell’ambiente di lavoro. Questo sconto, denominato “oscillazione per prevenzione” (OT/24), vive in aggiunta a quelli previsti dalla normativa (decreto legislativo 81/2008 e smi).

Per ulteriori informazioni: 02 8718 9940

*risparmio energetico va da un minimo del 10% a un massimo del 40% (in casi eccezionali anche maggiore) e si attesta in genere attorno al 30%.